Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_budapest

OPPORTUNITA’ DI STUDIO

 

OPPORTUNITA’ DI STUDIO

Procedure per l'ingresso, il soggiorno e l'immatricolazione degli studenti stranieri/internazionali ai corsi di formazione superiore in Italia l'a.a. 2017-18

 Si segnala che all'indirizzo http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/ sono pubblicate le procedure e i moduli necessari per l'accesso degli studenti stranieri ai corsi universitari dell'anno accademico 2017/2018 (sia nelle università che nelle istituzioni per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica), che gli studenti – prima di presentare la domanda di pre-iscrizione - devono consultare con la massima attenzione.

Ulteriori importanti informazioni concernenti i corsi con accesso a numero programmato devono essere reperite all’indirizzo www.universitaly.it.

FASE 1) PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI PREISCRIZIONE (fino al 21 luglio 2017)
Fino al 21 luglio 2017 gli studenti stranieri residenti in Ungheria (che non abbiano la cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea) potranno presentare la domanda di preiscrizione.
Gli studenti devono presentarsi personalmente per la preiscrizione presso la Cancelleria consolare l’Ambasciata d’Italia a Budapest muniti della seguente documentazione:

1. domanda di iscrizione, sul modello A (italiano Modello_A.pdf o inglese Form_A.pdf per chi intende iscriversi a un corso NON in lingua italiana) oppure modello A bis (italiano Modello_A-bis.pdf o inglese Form_A-bis.pdf) per i corsi AFAM, compilata in ogni sua parte e non firmata, in due copie originali.

Si richiama l’attenzione degli studenti sul fatto che nella domanda deve essere chiaramente indicato un solo corso universitario (o un corso di diploma accademico attivato presso le istituzioni per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica).
Per la scelta del corso di studi, lo studente deve consultare l’elenco dei corsi e il corrispondente contingente di posti riservato da ogni Ateneo per l’anno accademico 2017/2018 sul sito web del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ai seguenti indirizzi:

- posti riservati agli studenti stranieri nelle Università italiane: http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/elenco2017/

- posti riservati agli studenti stranieri nelle Istituzioni di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM): http://afam.miur.it/studentistranieri/

2. Modulo per autentica fotografia, completato con i dati anagrafici ma non firmato (clicca qui autenticafoto.doc), in due copie originali.

3. Diploma di Maturità in originale (conseguito al termine di un percorso scolastico di almeno 12 anni) e certificato attestante il superamento della prova di idoneità accademica eventualmente prevista per l’accesso all’Università del Paese di provenienza. Qualora il titolo degli studi secondari sia stato conseguito al termine di un periodo inferiore a 12 anni di scolarità va allegato il certificato attestante gli studi accademici parziali già compiuti o il titolo post-secondario conseguito in un Istituto Superiore non universitario.

Gli studenti che intendono presentare domanda di iscrizione per corsi di laurea magistrale NON a ciclo unico (cioè il biennio successivo al corso di laurea triennale) dovranno presentare, oltre al diploma di maturità, il Diploma di laurea già conseguito, il certificato degli esami superati ed il programma dettagliato di tutti gli esami.

N.B. Se il titolo di studio NON è conseguito in Ungheria, lo studente deve tempestivamente rivolgersi al consolato italiano del Paese dove il diploma è stato rilasciato per la relativa DICHIARAZIONE DI VALORE

Vengono accolte "con riserva" le domande di preiscrizione dei candidati che al momento della presentazione della richiesta di preiscrizione pur avendo terminato il ciclo di studi non siano ancora materialmente in possesso del relativo titolo (diploma di scuola superiore o diploma di laurea). La riserva sarà sciolta al ricevimento del titolo finale.

4. Solo se posseduta, certificazione di competenza di lingua italiana nei gradi non inferiori al livello B2 del Consiglio d’Europa emessa nell’ambito del sistema di qualità CLIQ (Certificazione Lingua Italiana di Qualità), che riunisce in associazione gli attuali enti certificatori (Università per Stranieri di Perugia - CELI, Università per Stranieri di Siena - CILS, Università di Roma 3, Società Dante Alighieri) anche in convenzione con l’Istituto italiano di Cultura, o da altri soggetti che abbiano istituito corsi (ad es. Università per Stranieri non statale legalmente riconosciuta “Dante Alighieri” di Reggio Calabria), ovvero altre certificazioni/diplomi riconosciuti ai fini dell’esonero dalla prova di conoscenza della lingua italiana. [Per la pre-iscrizione a corsi di laurea tenuti in lingua diversa dall’italiano, lo studente può produrre – solo se già posseduta - una certificazione equivalente della conoscenza della lingua utilizzata nel corso di studio].

5. Fotocopia del passaporto.

6. 2 fotografie a colori, formato tessera.

7. Ricevuta scaricata dal portale www.universitaly.it con il codice comprovante la registrazione della domanda esclusivamente per gli studenti che intendano partecipare alle prove di ammissione ai “Corsi ad accesso programmato” (medicina e chirurgia, medicina e chirurgia in lingua inglese ove attivata dagli atenei, odontoiatria e protesi dentaria, medicina veterinaria, corsi finalizzati alla formazione di architetto).

Gli interessati dovranno inoltre fornire:

• Recapito telefonico
• Indirizzo di posta elettronica

ATTENZIONE: gli studenti minorenni dovranno essere accompagnati da entrambi i genitori al momento della presentazione della domanda di pre-iscrizione.
SI RACCOMANDA AGLI STUDENTI DI COMPILARE TUTTI I MODULI IN STAMPATELLO E CON GRAFIA BEN LEGGIBILE.

FASE 2) CONSEGNA DELLA DOCUMENTAZIONE PER LA RICHIESTA DI VISTO (dal 31 luglio all’11 agosto 2017)
Dal 31 luglio all’11 agosto 2017 gli studenti che avranno presentato la domanda di preiscrizione dovranno consegnare all’Ambasciata d’Italia la documentazione necessaria per il rilascio del visto.

ATTENZIONE: per l'accesso ai corsi è necessario aver compiuto 17 anni al momento del rilascio del visto di ingresso per "studio/immatricolazione università".

I documenti necessari sono:

1) Se non già consegnato al momento della domanda di pre-iscrizione, il proprio Diploma di Maturità (insieme eventualmente al Diploma di Laurea, all’elenco dei voti, ed al programma dettagliato degli studi nel caso di iscrizioni alle lauree specialistiche) in originale, debitamente apostillati e tradotti (qualora il titolo di studio NON sia stato conseguito in Ungheria, esso dovrà essere già munito della dichiarazione di valore rilasciata dalla rappresentanza italiana nel Paese ove è stato rilasciato il titolo di studio);

2) Formulario (Formulario Visto Nazionale.pdf) di richiesta del visto “D”, debitamente compilato e firmato, corredato da 1 foto tessera;

3) Passaporto in corso di validità con scadenza maggiore di almeno tre mesi rispetto alla scadenza del visto richiesto; copia della pagina del passaporto con i dati anagrafici;

4) Documentazione attestante idoneo alloggio in Italia:

• se presso privati: dichiarazione di ospitalità (lettera di invito.pdf), con fotocopia di un documento di identità firmato dall’invitante (se cittadino straniero: permesso di soggiorno con eventuale cedolino di rinnovo; se cittadino italiano: passaporto o carta d’identità);

• se presso enti, istituzioni, congregazioni religiose: dichiarazione di ospitalità dell’ente invitante, con copia di un documento d’identità firmato del legale rappresentante;

• se presso alberghi, pensioni: attestazione dell’avvenuta prenotazione per almeno un mese di soggiorno.

5) Assicurazione sanitaria. La polizza assicurativa, italiana o ungherese, non potrà comportare in alcun caso limitazioni od eccezioni di nessun tipo (né per quanto riguarda le malattie coperte da assicurazione, né per quel che concerne le tariffe stabilite per il ricovero ospedaliero urgente). Si segnala a tal proposito ad esempio l'Istituto Nazionale delle Assicurazioni, I.N.A., che offre in Convenzione con il Ministero della Salute un’apposita polizza per la copertura di tali rischi; in caso di altri Enti o società diversi dall’I.N.A. La polizza dovrà essere accompagnata da una dichiarazione dell’ente assicuratore che specifichi l’assenza di limitazioni od eccezioni alle tariffe previste per il ricovero ospedaliero urgente per tutta la sua durata;

6) Dimostrazione del possesso, in Italia, da parte dello studente delle risorse finanziarie stabilite dalla normativa MIUR (euro 448,52 al mese, euro 5.830,76 annuali). Si specifica inoltre che l’Ambasciata effettuerà una valutazione di merito, relativa alla situazione economica complessiva della famiglia dello studente, che deve essere idonea a garantire con certezza e su base mensile la somma necessaria al sostentamento in Italia.
Il possesso delle risorse finanziarie deve essere direttamente riferibile allo studente (conto corrente personale) e non può essere provato tramite fidejussioni.

ATTENZIONE: a seguito dell'entrata in vigore del Decreto Interministeriale MAECI-MEF del 15 febbraio 2016, a tutte le domande di visto nazionale per "studio" si applica una tariffa di 50 euro (da corrispondere in fiorini ungheresi al tasso di cambio ufficiale fissato dall'Ambasciata).

FASE 3) RICONSEGNA PASSAPORTO CON VISTO E DOCUMENTAZIONE (entro il 25 agosto 2017, se tutta la documentazione è stata consegnata dallo studente entro l’11 agosto ed è regolare)

Previa verifica del possesso dei requisiti previsti dalla normativa, l’Ambasciata rilascerà i visti d’ingresso per studio/immatricolazione università. Il rilascio del visto non comporta automaticamente una conferma dell’accettazione della pre-iscrizione da parte dell'Università prescelta. Per eventuali informazioni sull’ammissione, gli studenti sono invitati a rivolgersi direttamente a quest'ultima.

Entro otto giorni dall'arrivo in Italia con un visto tipo D “nazionale” per STUDIO (Immatricolazione Università) i candidati devono inoltrare la richiesta di permesso di soggiorno per STUDIO (Università) alla Questura competente della città in cui intendono stabilire la propria dimora.


378